Mutuo BPS indicizzato al tasso BCE

giovedì 18 Marzo , 2010

Il Mutuo BPS a tasso variabile indicizzato al tasso BCE è un finanziamento immobiliare ipotecario utilizzabile esclusivamente per supportare le esigenze di acquisto di una proprietà immobiliare ad uso abitativo, con restituzione graduale del capitale mutuato, attraverso un piano di ammortamento che subirà le influenze della principale caratteristica economica del contratto, contraddistinto dall’esistenza di un tasso di interesse variabile.Il Mutuo BPS a tasso indicizzato BCE si distingue tuttavia dalla maggioranza dei mutui a tasso variabile “tradizionali” perché, invece di utilizzare l’Euribor in qualità di parametro di riferimento per il calcolo del tasso, utilizza il tasso che la Banca Centrale Europea utilizza come benchmark per le operazioni di rifinanziamento, maggiorato di uno spread stabilito dall’istituto di credito sulla base della durata complessiva della transazione.

A proposito di durata, questa deve essere compresa tra un minimo di 18 anni e un massimo di 30 anni, fermo restando la possibilità di optare per scadenze intermedie e di estinguere anticipatamente il debito residuo, in qualsiasi momento e senza il pagamento di alcuna penale.

L’importo richiedibile non può invece eccedere l’80% del valore commerciale della casa, compreso tra un minimo di 50 mila euro e un massimo di 300 mila euro.

Il mutuo in questione è infine assicurabile mediante apposite polizze di tutela multi garanzia a protezione dell’immobile contro i rischi da incendio e da scoppio, e sul mutuatario contro i principali eventi negativi che potrebbero influenzare la propria regolarità nel pagamento delle rate.

   ,

Condividi su:

Articoli correlati

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.