La Bce rialza il costo del denaro

giovedì 7 Aprile , 2011

Le famiglie italiane con un mutuo casa a tasso variabile dovranno pagare mediamente 132,4 euro in più ciascuna a causa del rialzo del costo del denaro deciso oggi dalla Bce.

Nel Paese sono 2.233.000 i nuclei familiari titolari di un mutuo casa variabile.

Su 3.350.000 famiglie italiane con un mutuo casa, circa due su tre hanno in essere un mutuo a tasso variabile, e perciò saranno toccate dal provvedimento della Bce.

Attualmente la rata media a livello nazionale è pari a 713,8 euro che, con l’aumento medio di 132,4 euro, arriverà a 724,8.

 

   ,

Condividi su:

Articoli correlati

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.