Mutui: a giugno domanda in calo del 42%

martedì 7 Agosto , 2012

La contrazione complessiva della domanda aggregata di mutui registrata da EURISC nel primo semestre dell’anno in corso è stata pari al 44% rispetto ai primi 6 mesi dell’anno scorso. Andando maggiormente nel dettaglio, la domanda di mutui ipotecari a giugno è calata del 42% rispetto al corrispondente mese del 2011.

Nell’ultimo anno la domanda di mutui da parte delle famiglie italiane si è progressivamente ridotta, sulla scia del peggioramento delle aspettative a fronte del difficile clima economico che interessa il paese. Oltre alle prospettive poco rosee riguardo il futuro, la debolezza della domanda risponde anche a motivazioni di autoselezione, legati alla consapevolezza maturata della crescente difficoltà di accesso ai mutui casa. Se vi si aggiunge l’impatto prodotto dall’IMU lo scenario non può che peggiorare.

Le richieste di mutuo tendono inoltre ad avere durate sempre più lunghe: quelle tra i 25 e 30 anni raccolgono le preferenze di oltre il 30,5% della domanda totale; gli importi tendono invece a ridursi, con la classe compresa tra i 100 e i 150.000 euro che raccoglie circa il 29,3% delle preferenze. Il calo degli importi medi rispetto al 2011 è sostanziale: dai 137.055 Euro si è passati nel primo semestre 2012 a 131.765 Euro.

   , , , ,

Condividi su:

Articoli correlati

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.