Affitti: le mete turistiche più care

domenica 26 luglio , 2015

Cortina ad agosto: gli affitti della perla delle Dolomiti battono il mare italiano.

L’estate 2015 sembra dare una svolta alla tradizione italiana degli ultimi anni, almeno per quanto riguarda i costi degli affitti di case per le vacanze. Il blog di casevacanza.it ci mostra come questo agosto abbia ribaltato la tendenza degli affitti medi per notte nella nostra bella penisola, mettendo al primo posto la splendida località montana di Cortina d’Ampezzo, dove il prezzo medio di una casa vacanza è di 240 euro a notte. Il caldo rovente delle ultime settimane potrebbe aver dato nuovo fascino alle temperature più clementi e fresche delle Dolomiti bellunesi.

Immediatamente sotto questo record del lusso troviamo due località altrettanto rinomate ma all’antitesi per panorama e ambientazione: parliamo delle splendide Positano e Porto Cervo. Per una abitazione “tipo” da quattro posti letto al mare sono richiesti rispettivamente 200 e 180 euro a notte, in una casa vacanza in affitto che ha prezzi più contenuti rispetto ad un hotel, ma che può offrire gli stessi comfort e tutta la libertà di una casa propria.

Per quel che riguarda la Campania, immediatamente sotto la prima della classifica troviamo altre affascinanti località come Capri e Amalfi, dove ad agosto, rispettivamente con 140 e 130 euro, è possibile soggiornare in una casa vacanza del tipo sopra descritto senza rinunciare ad una ambientazione mozzafiato.

Tornando invece alle acque cristalline della Sardegna, Golfo Aranci (nel comune di Maracalagonis) e Torre delle Stelle offrono scenari da capogiro per la modica (si fa per dire) cifra di 170 e 140 euro al giorno, accostandosi ai prezzi delle concorrenti campane e mantenendo alta la media.

Su uno standard molto simile si posizionano le cittadine toscane di Marina di Pietrasanta, in Versilia (150 euro a notte), Forte dei Marmi e Monte Argentario, entrambe sui 123 euro a notte, per continuare con Castiglione della Pescaia e Capalbio, dove si può soggiornare con 115 euro di media a notte.

La Liguria scende leggermente e nelle variopinte Camogli e Portovenere il costo degli affitti si aggira intorno ai 110 euro, con i quali trascorrere una notte in queste mete caratteristiche e amatissime.
Per finire con le località marittime, Mondello e Taormina tengono alto l’orgoglio siciliano con affitti che, secondo casevacanza.it, toccano rispettivamente i 120 e i 105 euro a notte per una casa.

Che dire delle città d’arte? Ovviamente il turismo internazionale non può non annoverare Venezia tra le sue mete di punta, nonostante il caldo rovente: 140 euro a notte per dormire tra i suoi splendidi canali. Il centro storico di Roma ne richiede “solo” 128, mentre Milano, grazie anche all’Expo, sale in classifica alla pari di Como, dove l’affitto ad agosto è di 125 euro di media.

Nonostante questi prezzi non siano esattamente low cost, anche in periodo di crisi in Italia non si rinuncia alle vacanze nelle perle della penisola,che sia al mare, in montagna o nelle nostre splendide città. Inoltre, un punto a favore delle case vacanza è la possibilità di spendere in media meno degli hotel della stessa zona, senza dover rinunciare alla comodità e alla libertà di movimento di una residenza privata.

   ,

Condividi su:

Articoli correlati

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *