Previsioni per il 2017: vendite delle case oltre 550mila unità

giovedì 19 gennaio , 2017

Previsioni per il 2017: prezzi delle case, in rialzo solo in alcune città

Per quanto riguarda la vendita di immobili, il 2016 si è chiuso in positivo, tendenza  confermata dall’Agenzia delle Entrate che ha stimato un incremento medio delle transazioni pari al 20,3%. Si tratta di un trend positivo, conseguenza di una diminuzione dei prezzi, e di mutui con tassi di interesse ai minimi.

E’ da ricordare che nell’anno 2007, le abitazioni hanno ceduto il 39,7% del loro valore. Ad oggi invece, la domanda aumenta e l’offerta invece inizia a diminuire, soprattutto quella relativa agli immobili di pregio. Questa situazione, potrebbe avere come conseguenza una contrazione dei tempi di vendita e un ridotto margine di trattativa soprattutto relativamente a questa categoria di immobili. Milano è la città con maggiori prospettive di recupero, qui i prezzi stanno già registrando alcuni lievi incrementi (1-2%).

Si prevede per l’anno in corso, un aumento delle compravendite che interesserà, l’intero territorio nazionale, tra il 6 e l’8%. Con un leggero aumento dei prezzi, tra 0 e +2%, ma solo per le grandi città, mentre per i capoluoghi di provincia e le periferie dei grandi centri occorrerà aspettare il 2018.

Previsioni per il 2017: analisi dei vari settori

Il comparto commerciale ha concluso il 2016, con un volume d’affari pari a 8,9 miliardi di euro, cioè un 9% in più rispetto al 2015. Nel 2017, si pensa che verrà confermato il risultato del 2016, in particolare per gli uffici che nel 2016 hanno totalizzato scambi per 3,52 miliardi di euro.

Il settore retail, nonostante la crisi dei consumi, nell’anno appena concluso ha rappresentato un punto di forza del sistema. Sono ritornati i grandi investitori internazionali, creando centri commerciali, soprattutto nelle città come Milano, Firenze e Venezia, dove i flussi turistici garantiscono lo shopping.

Infine, per quanto riguarda le strutture alberghiere, il comparto ha così chiuso il 2016 con volumi di oltre 1,1 miliardi di euro; inoltre, nel 2017 si concluderanno operazioni importanti nelle città più note e in qualche località di mare o montagna. L’anno appena iniziato, potrebbe ripetere quindi il volume del 2016; grazie ai cinque stelle lusso e quattro stelle business.                                                                                                   Venezia farà da traino, grazie alla Biennale, che porta normalmente un incremento del 20%; anche Milano dovrebbe riassestarsi; così Roma, nella quale la crescita è sostenuta, mentre Firenze è stato il miglior mercato dal 2009 al 2016.

Condividi su:

Articoli correlati

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *