Casa: tutte le agevolazioni del 2017

giovedì 2 febbraio , 2017

Anche per l’anno 2017,la  legge di stabilità (11 dicembre 2016), prevede agevolazioni statali per chi vorrà porre in essere interventi sulla propria casa, relativi all’efficienza energetica, all’acquisto di mobili o elettrodomestici, e sono previste persino detrazioni fiscali per chi vorrà effettuare interventi antisismici.

 Sisma bonus

Nel 2017 saranno previste delle detrazioni che possono arrivare fino all’85% in caso di miglioramenti importanti della classe di rischio.

In riferimento alla categoria antisismica raggiunta dopo l’intervento, si potranno ottenere detrazioni pari al 50, 70 o all’80% per abitazioni singole,  e al 50, 75, 85% per i condomini.

Si tratta di un incentivo che riguarderà gli interventi posti in essere dal primo gennaio 2017 fino al 31 dicembre 2021, e farà riferimento ad una spesa massima di 96mila euro, che verrà rimborsata in cinque anni.

 Eco bonus

Fino al 31 dicembre 2017, in caso di interventi di miglioramento dell’efficacia energetica, si possono avere detrazione del 65%. Il bonus verrà distribuito su 10 anni, se si tratta di persone fisiche, sull’Irpef, o se si tratta di società sull’Ires.

Anche in questo caso la percentuale di detrazione varierà in base all’entità dei lavori effettuati.

Per singole abitazioni si potrà ottenere un bonus del 65%, e si potrà salire al 70% se l’intervento riguarda “almeno il 25% dell’involucro edilizio“, come nell’ipotesi di “cappotto termico”; le detrazioni arrivano  fino al 75% quando l’intervento comporta un miglioramento della prestazione energetica sia invernale che estiva.

 Bonus ristrutturazioni

Anche in caso di opere di  ristrutturazione edilizia effettuate entro il 31 dicembre 2017, è prevista una proroga della detrazione Irpef del 50%.

La soglia massima sarà di 96mila euro e riguarderà, interventi di manutenzione straordinaria, restauro e risanamento.

Sono compresi gli interventi di ricostruzione o ripristino dell’immobile danneggiato a causa di calamità, nel caso in cui sia stato dichiarato lo stato di emergenza.

Bonus mobili

Agevolazioni fiscali sono previste anche in caso di acquisto di mobili o grandi elettrodomestici (di classe energetica non inferiore alla A+, solo per i forni è ammessa la classe A) per la casa. Si avrà diritto a una detrazione fiscale del 50% per un massimo di 10mila euro, a condizione che l’ammodernamento si sviluppi contestualmente a lavori di ristrutturazione.

Per quanto riguarda i mobili, si deve trattate di: letti, armadi, cassettiere, librerie, scrivanie, tavoli, sedie, comodini, divani, poltrone, credenze, ma anche materassi e apparecchi di illuminazione.

 

 

 

 

 

 

Condividi su:

Articoli correlati

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *