Glossario

Clicca sulle lettere per trovare il termine:  A B C D E F G H I L M N O P Q R S T U V Z

Assicurazioni

Per qualche tipo di finanziamento è richiesta obbligatoriamente la sottoscrizione di una polizza assicurativa con vincolo a favore dell’Ente erogatore. Tipica la copertura contro possibili danni da incendio, scoppio e fulmini, che copra l’immobile offerto in garanzia ipotecaria per l’intera durata del finanziamento. In questo caso è importante valutare l’opportunità di pagare anticipatamente un premio per tutta la durata oppure optare per una polizza che preveda il pagamento annuale dei premi. In qualche caso viene anche offerta la possibilità di stipulare una polizza di assicurazione sulla vita volta a garantire il pagamento del finanziamento in caso di morte o di invalidità permanente.

Abitabilità

Si definisce abitabilità l’idoneità di un immobile ed essere abitato, sulla base dei requisiti stabiliti dalla legge.

Ammortamento a rate Decrescenti

Nel Piano ammortamento a rate decrescenti quando viene stabilito il rimborso di una quota capitale costante per cui la componente interessi diminuirà nel tempo per effetto dei rimborsi effettuati.

Ammortamento

Il Piano di Ammortamento, stabilito dalle parti al momento della stipula del contratto, definisce le modalità di rimborso del capitale che la Banca mette a disposizione del cliente attraverso il perfezionamento di un contratto di mutuo.

Ammortamento Francese

Nel Piano ammortamento alla francese la rata è costante, nei periodi di applicazione dello stesso tasso (per tutta la durata per i finanziamenti a tasso fisso) la componente capitale aumenta e la componente interessi diminuisce.

Avviso scadenza rata

Per quasi tutti i tipi di finanziamento è previsto l’invio al cliente di una comunicazione relativa alla scadenza di ogni singola rata che può assumere varie forme a seconda delle modalità di pagamento predefinite. Quando al momento dell’invio dell’avviso di scadenza rata esistono rate insolute, in genere, l’avviso comprende anche l’importo delle rate scadute e non pagate e degli interessi moratori calcolati sino alla scadenza della rata avvisata.

Apertura di Credito

Si definisce Apertura di Credito il contratto con cui l’istituto bancario si impegna a tenere a disposizione di un soggetto una certa somma di denaro per un predeterminato periodo di tempo.

Avallo

L’AVALLO è una dichiarazione cambiaria con la quale un soggetto, detto avallante, garantisce il pagamento del titolo cambiario da parte di uno degli obbligati. L’avallo può essere prestato da un terzo o da uno dei firmatari del titolo già obbligato cambiariamente. L’avallante assume un obbligo solidale, il creditore può quindi riscuotere il pagamento indifferentemente dall’ avallato o all’avallante, senza che quest’ultimo possa invocare la preventiva escussione dell’obbligato principale. Come ogni altro impegno cambiario, l’avallo è un’obbligazione legata al titolo su cui è apposto e quindi il possessore del titolo può agire contro l’avallante con l’azione cambiaria senza fare riferimento al rapporto fondamentale (ved. Legge Cambiaria art. 35-37).

Ammortamento a rate Crescenti

Nel Piano ammortamento a rate crescenti, la rata si incrementa in maniera percentuale in modo costante ad ogni scadenza o a periodi prestabiliti.

Accollo

L’accollo è un contratto tra il debitore ed un terzo (accollante), con il quale questi assume a suo carico l’obbligo che ha il debitore verso il creditore. L’efficacia dell’accollo può rimanere limitata ai soggetti che lo hanno posto in essere, cioè debitore e terzo, (denominato “Accollo semplice”) e può essere annullata da un altro accordo tra le stesse parti. Perché il contratto possa essere efficace anche nei confronti del creditore, è necessaria l’adesione di questi all’accollo, da tale adesione nasce la responsabilità dell’accollante nei confronti del creditore (accollatario) per l’obbligazione assunta. In tal caso si parla anche di accollo esterno poiché al debitore se ne aggiunge uno nuovo che resta obbligato in solido con quello originario. Si ha l’accollo liberatorio quando il creditore, oltre ad aderire al contratto stipulato dichiara espressamente di liberare il debitore originario e di tenere obbligato in sua vece solo l’accollante. L’accollo, possibile per ogni obbligazione, è un’operazione che riguarda solamente i mutui fondiari nel momento in cui l’immobile, a garanzia del finanziamento, viene venduto a terzi che, in fase di acquisto, si assumono il debito del finanziamento a suo tempo contratto dal venditore.

Atto pubblico

Si parla di atto pubblico quando la firma di contratto avviene alla presenza di un notaio o di altro pubblico ufficiale. La forma pubblica è prevista tassativamente per tutti quegli atti, che prevedono l’acquisizione come garanzia dell’ipoteca volontaria.